Pubblicato il 19/06/17e aggiornato il

La storia del solitario


Le origini del solitario sono sconosciute. I primi riferimenti legati a questo gioco appaiono alla fine del 1700 in Europa settentrionale, e il gioco è arrivato in Francia all'inizio del 1800. Si dice che Napoleone Bonaparte abbia trascorso il tempo a giocare a Solitario durante il suo esilio a Sant'Elena nel 1816 e che il solitario sia diventato un passatempo popolare tra la popolazione francese subito dopo. Molti dei termini utilizzati nel solitario (ad es. tableau) e molte varianti di solitario (ad es. Rouge et Noir, La Belle Lucie, Coquette ecc.) infatti, sono di origine francese, come molti dei primi libri in materia che provengono dalla Francia.

In inglese le prime pubblicazioni includono Illustrated Games of Patience di Lady Codogan nel 1874, i Giochi di Pazienza o Games of Patience di William Dick nel 1883 e il libro Illustrated Book of Patience Games del professor Hoffman nel 1892. In America, invece, Illustrated Games of Solitaire and Patience di Lady Cadogan si sono resi conosciuti nel 1914. Altre pubblicazioni includono, Complete book of Solitaire and Patience Games di Albert Morehead e Geoffrey Mott-Smith, pubblicato per la prima volta nel 1949, e il libro Penguin Book of Patience di David Parlett che sono i riferimenti più popolari e autorevoli del gioco del solitario.
Oggi, il solitario rimane il passatempo preferito di molte persone. Tutto quello che serve sono - un mazzo di carte, una superficie piana e alcune regole - abbastanza semplici che quasi chiunque può giocare. Il solitario è un piacere semplice che si riflette in un momento in cui il mondo era meno complicato e frettoloso. Questo passatempo, sia che si giochi in modo tradizionale sia che giochiate a solitario online, vi aiuta a ridurre lo stress ed è un esercizio per la mente, più popolare che mai.
La storia del Solitario digitale
Quando il primo personal computer è apparso, il solitario era un "perfect match". Poiché i requisiti per rappresentare questo gioco di carte sullo schermo di un computer erano piuttosto semplici, il solitario è diventato molto popolare. Nei primi giorni di MS-DOS, i programmi del solitario erano in text mode. Ma poiché la tecnologia ha fatto passi da gigante, la grafica ha cominciato a rendere i giochi sul computer sempre migliori e la memoria dei computer ha permesso ai programmatori di inserire più di un gioco in un singolo programma, creando cosi collezioni di solitario.
La prima collezione commerciale di solitario è stata "Solitaire Royale", di Brad Fregger, pubblicata da Spectrum Holobyte nel 1987 e disponibile sia per PC (MS-DOS) che per Macintosh. Conteneva 8 giochi di solitario diversi e presentava un supporto EGA a 16 colori e mouse.
Pochi anni dopo, nel 1992, QQP (Quantum Quality Productions) ha lanciato una collezione commerciale denominata "Solitaire's Journey", disponibile anche per MS-DOS, con 105 giochi diversi e statistiche utente complete su ciascun gioco. I giocatori potevano anche creare "percorsi" personalizzati selezionando un sottoinsieme di giochi, oltre a misurarsi in "missioni" per trovare il tesoro, completando con successo una sequenza di giochi di solitario.
solitario online

Sul fronte shareware, la più grande collezione di solitario per MS-DOS del tempo era Solitaire Suite di Randy Rasa, pubblicata nel 1991, che comprendeva 7 giochi di solitari, EGA e supporto per mouse.
Il Solitario per Microsoft Windows è apparso per la prima volta in Windows 3.0 nel 1990. Questa era in realtà un'implementazione del classico gioco "Solitario Klondike", anche se il nome "Windows Solitaire" è da allora fonte di confusione. Windows 95, presentata nel 1995, conteneva un gioco di solitario chiamato Freecell, che presto diventò molto popolare, evidenziando una serie di versioni shareware migliorate del gioco. Infine, Microsoft XP ha introdotto Spider Solitaire, molto popolare anche oggi.
Negli ultimi anni le versioni di solitario per Windows sono state molte, guidate da Pretty Good Solitaire, Funsol Solitaire e SolSuite, ognuna ora dispone di centinaia e centinaia di giochi di solitario diversi. Per Macintosh, le principali collezioni includevano Solitaire Plus e Solitaire Till Dawn.
Oggi il Solitario è disponibile su ogni piattaforma di computing, inclusi PocketPC, PalmOS, Linux, i dispositivi mobile, potete anche giocare a solitario online. Ovunque andiate, troverete una versione di solitario, pronta a intrattenervi.


0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Il presente blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Le immagini presenti sul blog appartengono ai rispettivi proprietari e verranno rimosse in seguito a specifica richiesta.